Congregazione Suore Infermiere dell'Addolorata

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Pediatria, Neonatologia e T.I.N.

Stampa PDF
DIPARTIMENTO MATERNO-INFANTILE
UNITA’ OPERATIVA COMPLESSA di PEDIATRIA – NEONATOLOGIA – TERAPIA INTENSIVA NEONATALE
DIRETTORE Dr. Daniele Lietti
DIRIGENTI MEDICI Dr. Giovanni Ciraci
Dr.ssa Paola Faldini
Dr. Lorenzo Iantorno
Dr.ssa Maria Cristina La Guardia
Dr.ssa Cristiana Malorgio
Dr. Daniele Merazzi
Dr.ssa  Rossana Panzeca
Dr.ssa Enza Daniela Parrinello
Dr.ssa Raffaella Picchi
Dr.ssa  Francesca Prigione
Dr.ssa  Raffaella Romoli
Dr.ssa Lorella Rossi
Dr. Francesco Scaravelli
Dr. ssa Cinzia Sforzini
Dr. ssa Sabrina Vasile
COORDINATORI Sig.ra Genny Rebufatti Reparto di Pediatria
Reparto Nido
Sig.ra Marcella Lomazzi Neonatologia
Terapia Intensiva Neonatale
COLLABORATORI
  • Equipe infermieristica
  • Personale di supporto
  • Personale amministrativo
PRESTAZIONI SANITARIE
EROGATE
  • Ricovero
  • Day Surgery
  • Day Hospital
  • Ambulatorio
  • Pronto Soccorso Pediatrico e Osservazione Breve Intensiva (O.B.I.)
MODALITA’ DI ACCESSO
  • A carico S.S.N.
  • Convenzione altri Enti Mutualistici e Assicurativi
  • Libera professione

 


 

DIPARTIMENTO MATERNO-INFANTILE
U.O.C. di PEDIATRIA – NEONATOLOGIA – TERAPIA INTENSIVA NEONATALE
Direttore: Dr. D. Lietti
NIDO
ATTIVITA' DI RICOVERO

ACCESSO

Blocco B, piano 4
TELEFONI Studio Medici 031.324467
Reparto 031.324467
FAX 031.324446
E-Mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
ORARI COLLOQUI
CON I MEDICI
Direttore da lunedì a venerdì: 11:00 – 12:00
Medico di Reparto da lunedì a venerdì: 12:00 – 13:00
(al termine giro visita)
ATTIVITA' AMBULATORIALE
PRENOTAZIONE  ACCETTAZIONE C.U.P.
Ingresso A, via Dante 11 – tel. 031.324950
ACCESSO Ingresso B, via Dante 9
FAX 031.308047
E-Mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
PRESTAZIONI EROGATE Visite di controllo
  • Neonati nel ns. Ospedale a 7-10 giorni dalla dimissione
  • Neonati dimessi dopo 48 ore (dimissione precoce) a 4 e 7-10 giorni dalla nascita
  • Neonati con dubbio di patologie all’esordio per eventuale programmazione di ulteriori controlli negli Ambulatori specialistici
  • Neonati con scarso aumento ponderale rivalutati a distanza di qualche giorno

ORGANIZZAZIONE

L’U.O.S. di Neonati Fisiologici comprende tutte le attività assistenziali che riguardano il neonato fisiologico ivi compresa la garanzia dell’assistenza in sala parto - anche nelle situazioni di emergenza - da parte del Pediatra o Neonatologo e del personale infermieristico con competenza neonatologica.
Il Nido è ubicato sullo stesso piano della sezione di Ostetricia e delle sale parto con cui la degenza ostetrica è in comunicazione diretta.
Tutte le camere di degenza delle madri, a uno o due posti letto, comprendono un fasciatoio ed un lavabo entrambi predisposti per l'igiene del neonato.
L'area adibita a casa del parto ideata per ricreare un ambiente il più familiare possibile comprende stanza da letto, servizi ed anticamera.
L’idoneità degli ambienti permette di proporre il rooming-in che può essere effettuato anche 24 ore su 24.

Sala Parto
E’ sempre garantita la presenza del pediatra, o del neonatologo, accompagnato da una puericultrice nel caso sia prevista la nascita di un neonato a termine fisiologico oppure dall’Infermiera della Neonatologia - TIN nel caso si tratti di parto prematuro, taglio cesareo urgente per problemi materno-fetali, parto eutocico con documentata sofferenza fetale o sia prevista la nascita di un neonato con particolari problemi.
Nelle ore successive al parto è favorita la presenza continua dal momento della nascita del neonato in camera accanto alla mamma (rooming-in) se le condizioni cliniche lo permettono.

Degenza
Hanno accesso al Nido i neonati provenienti dalla sala parto ed i neonati provenienti dal domicilio solo per osservazione alimentare o ittero.
E’ garantita la presenza di due medici ogni mattina, uno addetto alla gestione dei neonati ricoverati ed uno addetto alle visite ambulatoriali di controllo dei neonati dimessi dal reparto.
Quotidianamente il Medico di turno in reparto, presa visione delle cartelle, visita i neonati, imposta il tipo di alimentazione, favorendo l’alimentazione esclusiva al seno, e l’iter diagnostico-terapeutico per particolari problemi in collaborazione con le puericultrici.
Vengono giornalmente fornite notizie alle mamme riguardo lo stato di salute del neonato dal Primario accompagnato dallo stesso Medico di turno e dalla Coordinatrice infermieristica.

Rooming-in
Viene effettuata la degenza in rooming-in, cioè è consentita la permanenza di madre e bambino nella stessa stanza per il periodo più lungo possibile nell'arco delle 24 ore ovvero sia di giorno che di notte ad eccezione del tempo strettamente necessario alle procedure assistenziali e, con inizio a partire dal momento in cui la madre risulti in grado di rispondere, dopo il parto, alle richieste del neonato. Le madri che desiderassero riposare durante le ore notturne possono riportare i neonati al nido dove saranno accuditi dalle puericultrici.
Il rooming-in viene proposto come modello organizzativo valido a promuovere l'allattamento al seno e a favorire le poppate a richiesta eliminando il bisogno di supplementi di liquidi diversi dal latte materno, potendo inoltre rappresentare un utile periodo di precoce conoscenza tra madre e neonato e di addestramento della madre nella gestione del neonato e nell'affrontare e superare le difficoltà connesse.
Durante la degenza viene regolarmente effettuato dalle puericultrici un corso personalizzato di puericultura pratica al fine di illustrare alla madre le nozioni di base riguardo le cure del neonato : allattamento, igiene personale (con presentazione pratica del bagnetto) , gestione dei piccoli problemi con cui la neomamma può avere a che fare ecc.
Alla dimissione del neonato viene effettuato un colloquio con la mamma, consegnando una lettera completa con i dati clinici del neonato ed il programma di follow-up.

Consultorio Telefonico
E’ disponibile inoltre 24 ore su 24 un Consultorio telefonico a cui le neomamme possono rivolgersi dopo la dimissione per chiarire eventuali problemi o dubbi insorti a domicilio.

Ambulatorio
A tutti i neonati 7-10 gg dopo la nascita viene eseguito un controllo clinico presso il Nido al fine di:

  • controllare clinicamente il neonato
  • verificare il corretto aumento ponderale il relazione al tipo di allattamento
  • chiarire eventuali problemi insorti nella prima settimana a casa
  • programmare ulteriori controlli se necessario

Si effettuano di routine i seguenti screening:

  • malattie metaboliche rare, ipotiroidismo, fibrosi cistica, sindrome surrenogenitale;
  • oculistico: riflesso rosso per escludere la presenza di opacità dei mezzi diottrici;
  • audiologico attraverso le otoemissioni acustiche evocate (OAE) e in casi selezionati con potenziali evocati acustici automatici (AABR) al fine di selezionare il più precocemente possibile i neonati che possono essere portatori di un deficit uditivo congenito di tipo cocleare;
  • displasia dell’anca mediante ecotomografia (screening concordato con appuntamento alla dimissione del neonato).

Ambulatorio Infermieristico
La neomamma, fino al primo mese di vita del bambino, può rivolgersi a questo Ambulatorio per controlli di puericultura dal lunedì al venerdì, dalle ore 13:00 alle ore 15:00.


DIPARTIMENTO MATERNO-INFANTILE
U.O.C. di PEDIATRIA – NEONATOLOGIA – TERAPIA INTENSIVA NEONATALE
Direttore: Dr. D. Lietti
NEONATOLOGIA - TERAPIA INTENSIVA NEONATALE
ATTIVITA' DI RICOVERO
TIPOLOGIA RICOVERI Patologie mediche del periodo neonatale
ACCESSO Blocco A, piano 4
TELEFONI 031.324468
FAX 031.324446
E-Mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. e Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
N. LETTI
  • 6 per Neonatologia
  • 4 per Terapia Intensiva Neonatale
ORARI COLLOQUI CON I MEDICI Direttore da lunedì a venerdì: 11:00 – 12:00
Medico di Reparto Tutti i giorni: 12:00 – 13:00
(al termine giro visita)
ORARI ACCESSO
PER I GENITORI
Tutti i giorni 8:00 – 24:00
ATTIVITA’ AMBULATORIALE
PRENOTAZIONE  ACCETTAZIONE C.U.P.
Ingresso A, via Dante 11 – tel. 031.324950
ACCESSO Ingresso B, via Dante 9
FAX 031.324446
E-Mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
PRESTAZIONI EROGATE Visite di controllo per Neonati a MAGGIOR RISCHIO di patologia
  • Nati prematuri
  • Nati con basso peso alla nascita
  • Nati asfittici
  • Nati con problemi neurologici (es. convulsioni neonatali)
  • Nati con sindrome da astinenza da sostanze stupefacenti
  • Nati con sepsi o grave infezione neonatale
Visite di controllo per Neonati a MINOR
RISCHIO
di patologia
  • Patologie minori riscontrate alla nascita nel reparto Nido
  • Patologie che richiedono anche un supporto strumentale o specialistico di consulenza

TIN Ospedale Valduce Como è su Facebook TIN Ospedale Valduce Como è su Facebook

ORGANIZZAZIONE

La Sezione di Neonatologia e di Terapia Intensiva Neonatale (TIN) è riconosciuta quale struttura regionale per l’assistenza neonatale di III livello (Terapia Intensiva Neonatale) e di II livello (Neonatologia) per patologie mediche e chirurgiche del periodo neonatale.
Il reparto di Neonatologia è’ dotato delle più moderne attrezzature per la terapia respiratoria e nutrizionale del nato pretermine e a termine; viene anche fornita l’assistenza pre e post operatoria al neonato con patologia chirurgica.
La struttura si avvale inoltre di consulenze ultra-specialistiche proprie, quali quelle degli Operatori del servizio di Ultrasonografia neonatale.
Presso la struttura di Terapia Intesiva Neonatale si esercitano attività diagnostiche e terapeutiche nella cura del neonato ad alto rischio di patologia, in particolare:

  • il prematuro,
  • il neonato affetto da patologie evidenziate durante la vita fetale o connesse al periodo perinatale e con sindromi malformative congenite.

L’ assistenza specializzata e immediata, erogata in isola neonatale (sala parto) al neonato gravemente prematuro di basso peso e al neonato a termine che necessita di rianimazione e di ventilazione meccanica, viene continuata ad alto livello qualitativo in TIN da parte del personale Medico ed infermieristico.

CHI ACCEDE IN NEONATOLOGIA

  • i neonati critici stabili che non richiedono trasferimento in TIN;
  • i neonati patologici, purchè non abbiano bisogno di cure intensive, con età gestazionale maggiore o uguale a 32 settimane e/o con peso maggiore o uguale a 1500 gr. ;
  • i neonati dimessi dalla Terapia Intensiva Neonatale.

CHI ACCEDE IN TERAPIA INTENSIVA NEONATALE

  • tutti i bambini con età gestazionale inferiore a 32 settimane e/o con peso neonatale inferiore a 1500 gr. finchè le condizioni cliniche non siano stabilizzate;
  • neonati in ventilazione meccanica con intubazione tracheale;
  • i neonati che necessitano di assistenza pre e post operatoria dopo interventi chirurgici maggiori (patologia toraco-addominale, cardiologica, chirurgica);
  • i neonati pretermine e a termine con compromissione delle funzioni vitali e che richiedono interventi diagnostici e terapeutici invasivi (cateteri centrali).
  • tutti i neonati gravi, indipendentemente dalla patologia e dal peso entro i 28 giorni di vita ed i lattanti con patologia riconducibile all'epoca neonatale e necessitanti di terapia intensiva.

DEGENZA

Le stanze di Neonatologia (6 posti letto) e di Terapia Intensiva Neonatale (4 incubatrici) sono collegate, attraverso vetri, ad un atrio centrale per permettere ai parenti di vedere i piccoli neonati accolti nelle incubatrici o nei lettini.
Il condizionamento degli ambienti permette un ricambio di volume d’aria adeguato alla Terapia Intensiva Neonatale.
I neonati accolti in TIN sono posizionati in incubatrici che consentono di mantenere temperatura ed umidità adeguate.
I neonati affetti da patologie minori sono posizionati in lettini con lampada radiante o una copertina.
I neonati vengono visitati quotidianamente ed è sempre garantita l’assistenza di un neonatologo.
Esiste la possibilità di isolamento in TIN.

REGOLAMENTO

  • E’ consentito ai genitori accedere e sostare all’interno del Reparto accanto all’incubatrice o al lettino del proprio figlio dalle ore 8.00 alle ore 20.45.
  • Per motivi di igiene e protezione del neonato i genitori devono:
    - indossare soprascarpe e camici nella zona filtro del Reparto,
    - togliere bracciali, orologi e anelli,
    - lavare accuratamente mani ed avambracci.
  • Le madri possono allattare i loro piccoli;
    qualora l’allattamento al seno non sia possibile le mamme possono lasciare il proprio latte al personale addetto che provvederà a conservarlo in appositi contenitori e a somministrarlo al neonato.
  • I Medici sono disponibili al colloquio con i genitori tutti i giorni.

ATTIVITA’ AMBULATORIALE

Dopo la dimissione dal Reparto viene garantito ai neonati a basso ed alto rischio un controllo clinico prolungato, auxologico e neurologico.
In particolare:

  • i neonati a maggior rischio di patologia vengono controllati e valutati per crescita staturo-ponderale, consigli dietetici, prescrizione e modulazione terapie. Sono seguiti fino ai 3 anni di età i nati con basso peso alla nascita secondo uno schema di controlli prestabilito che permette di rilevare per tempo la evolutività di patologie connatali o ad insorgenza postnatale.
    Per questi pazienti è stata attivata una stretta collaborazione con:
    - il Servizio di Elettroencefalografia (E.E.G.)
    - l’Ambulatorio di Oculistica
    - l’Ambulatorio di Neuropsichiatria infantile
    - l’Ambulatorio di Ecografia cerebrale
    E’ possibile, inoltre, programmare ed effettuare la profilassi anti-VRS e, in casi particolari, altre vaccinazioni facoltative (anti-influenzale, anti-meningococcica, anti-pneumococcica.
  • Per i neonati a minor rischio di patologia viene effettuato il:
    - controllo di tutte le patologie minori individuate alla nascita nel Reparto Nido che possono avere una risoluzione contenuta nel tempo (es. angiomi, piedi torti etc.),
    - controllo di quelle patologie che necessitano, oltre alla valutazione clinica, di un supporto strumentale o specialistico di consulenza (es. neonati tra la 32 e 36 settimana di eta’ gestazionale, ipotono, ipertono, infezioni, colonizzazioni da GBS, MEN anti-ABO, neonati nati piccoli per età gestazionale).

DIPARTIMENTO MATERNO-INFANTILE
U.O.C. di PEDIATRIA – NEONATOLOGIA – TERAPIA INTENSIVA NEONATALE
Direttore: Dr. D. Lietti
PEDIATRIA
ATTIVITA' DI RICOVERO
ACCESSO Blocco A, piano 4
Studio Direttore 031.324455
TELEFONI Studio Medici 031.324457
Studio Infermieri 031.324458
Pronto Soccorso Pediatrico 031.324662
FAX 031.324446
E-Mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
ORARI COLLOQUI CON I MEDICI

Direttore

da lunedì a venerdì: 11:00 – 12:00
Medico di Reparto tutti i giorni: 12:00 – 13:00
(al termine giro visita)
ATTIVITA' AMBULATORIALE
PRENOTAZIONE  ACCETTAZIONE C.U.P.
Ingresso A, via Dante 11 – tel. 031.324950
ACCESSO Ingresso B, via Dante 9
FAX 031.324446
E-Mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
PRESTAZIONI
EROGATE

Ambulatori di:

  • Pediatria Specialistica
  • Allergologia e Immunologia Clinica
  • Cardiologia pediatrica
  • Chirurgia pediatrica
  • Diabetologia
  • Dietologia
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Gastroenterologia
  • Infettivologia
  • Neuropediatria
  • Neuropsichiatria
  • Oculistica pediatrica
  • Otoemissioni e Potenziali Evocati Acustici Automatici (AABR)
  • Sindromologia
  • Ultrasonografia
  • Uronefrologia

PRONTO SOCCORSO PEDIATRICO: blocco A, piano 4 – tel. 031.324662

La risposta all’urgenza/emergenza sanitaria viene effettuata al Pronto Soccorso Pediatrico che garantisce il primo inquadramento clinico, l’assistenza immediata nell’urgenza e l’effettuazione dei primi accertamenti diagnostici strumentali e di laboratorio, se ritenuti necessari.
Il Pronto Soccorso Pediatrico - aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7 - opera in stretta collaborazione con il Servizio di Emergenza Territoriale ed è accessibile a tutti gli utenti con età inferiore a 18 anni sia direttamente che dietro richiesta medica.
Fornisce assistenza a tutti i Pazienti in età pediatrica che presentano problemi di:

  • di natura medica acuta, urgente o d’emergenza
  • di natura chirurgica urgente o d’emergenza
  • di natura traumatologica limitata alla diagnostica ed alle prime cure
  • di natura tossicologica

Per garantire la migliore risposta assistenziale , l’accesso alle prestazioni è regolamentato in modo da dare priorità ai bambini con quadri clinici e problemi assistenziali più urgenti. La prima valutazione è affidata al personale infermieristico di accoglienza, opportunamente formato ed aggiornato sulla specifica metodologia del “triage” (vedi anche regolamentazione attività di Pronto Soccorso sez. II, da pag 27).
Il Pronto Soccorso Pediatrico inoltre:

  • è’ direttamente collegato con il servizio di assistenza territoriale (118) per il preavviso dei bambini trasportati in ambulanza,
  • fornisce un servizio di consulenza telefonica alla popolazione per problemi urgenti o potenzialmente tali,
  • è collegato con i principali Centri antiveleni nazionali,
  • dispone di una degenza attrezzata (Osservazione Breve Intensiva) per l’accoglienza e la stabilizzazione dei bambini in condizioni critiche prima del loro trasferimento in reparto,
  • è supportato 24 ore su 24 da servizi di Radiologia, Laboratorio Analisi, Centro trasfusionale e da Consulenti Specialisti.

ORGANIZZAZIONE SEZIONE DI PEDIATRIA

Al Reparto di Pediatria accedono i Pazienti provenienti dal Pronto Soccorso Pediatrico (ricoveri in urgenza) e a seguito di visite ambulatoriali (ricoveri programmati) per la cura di patologie complesse.
E’ offerta anche la possiblità di effettuare ricoveri in Day Hospital o Day Surgery secondo le modalità che regolano queste forme di degenza (vedi Carta dei Servizi - sez. II - pag. 32).
E’ garantita la presenza di 2-3 medici che si occupano delle visite quotidiane, della programmazione ed esecuzione dell’iter diagnostico-terapeutico in collaborazione con lo staff infermieristico, in continuo contatto con i Pazienti e, quindi, sempre disponibili a dialogare con loro.
Per garantire la continuità assistenziale è indispensabile la trasmissione delle consegne infermieristiche ai cambi turno (dalle ore 6:45 alle ore 7:15, dalle ore 13:15 alle ore 14:00 e dalle ore 20:45 alle ore 21:15): si chiede, pertanto, di rispettare questi momenti di comunicazione, rimandando quanto non urgente agli altri momenti della giornata.
Ogni mattina, al termine del giro visite, è prevista una riunione cui partecipano il Direttore, i Medici di reparto, lo staff infermieristico di turno e la loro Coordinatrice per la discussione dei casi clinici e per concordare le successive decisioni diagnostiche, terapeutiche e assistenziali.
Quotidianamente è garantito il colloquio con i familiari.
Alla termine della degenza verrà consegnata una lettera di dimissione completa e illustrato ai genitori il successivo programma di controllo diagnostico-terapeutico-assistenziale. In particolare lo staff medico mantiene una stretta collaborazione con il Pediatra curante, sia con relazioni di accompagnamento, sia, quando necessario, con contatti diretti telefonici per offrire continuità assistenziale al bambino e ai genitori.

Distribuzione pasti
L’orario di distribuzione dei pasti è analogo a quello di tutti i Reparti di Degenza dell’Ospedale.
Si vuole qui sottolineare che:

  • il Reparto fornisce i biberon (tettarelle e succhiotti possono essere personali);
  • è vietata la somministrazione ai Pazienti di bevande e alimenti non preventivamente consentiti dal Medico di reparto;
  • ogni sera il personale infermieristico si occupa di annotare i pasti per il giorno seguente in base alla dieta stabilita dal Medico ed alle preferenze del bambino.

Permanenza dei genitori/tutori
Il genitore/tutore ha la possibilità di rimanere 24 ore su 24 accanto al proprio figlio ricoverato.
La permanenza deve essere comunque adeguata al rispetto della privacy e del benessere dei bambini, oltrechè alla funzionalità del reparto.
Durante l’assenza dell’accompagnatore il bambino potrà essere intrattenuto dai volontari ABIO.
Il genitore che presta assistenza al bambino ricoverato e che si ferma almeno 12 ore al giorno, può usufruire del pasto gratuitamente (per bambini fino ai 12 anni) e consumarlo insieme al bambino.
L’entrata notturna di un genitore che permane con il bambino tutta la notte deve avvenire entro le ore 21.00
Consigli igienici: quotidianamente vengono eseguite pulizie. E’ raccomandato per facilitare il lavoro del personale e mantenere il reparto il più confortevole e pulito possibile, rispettare alcune piccole regole igieniche:

  • mantenere in ordine la propria camera,
  • smaltire i pannolini negli appositi contenitori,
  • evitare di appoggiare il pannolino su superfici della camera,
  • lavare sempre le mani dopo aver cambiato il pannolino.

Attività ludiche e di sostegno
Volontari e clown affiancano lo staff sanitario per rendere la degenza ospedaliera più sopportabile e a misura di bambino per agevolare le terapie e renderle più efficaci.
Nel reparto esistono “angoli gioco” per i bambini situati al 4° e 7° piano dell’Ospedale.
E’ indispensabile che partecipino bambini la cui patologia lo consenta.
Le attività ludiche sono organizzate dall’Associazione di Volontariato ABIO (Associazione Bambino in Ospedale). I Volontari, riconoscibili dal camice azzurro e dal tesserino identificativo, sono presenti a rotazione in 3-4 per ciascuno dei seguenti turni:

  • mattino 09.30-12.30/13.00
  • pomeriggio 14.30-18.00.
ABIO: è un’associazione di volontariato con esclusive finalità umanitarie.
Ha per oggetto lo studio, la promozione e la realizzazione di tutte le iniziative finalizzate all’accoglienza del bambino che necessiti di ricovero ospedaliero e della sua famiglia.
In particolare i volontari si occupano di:
  • organizzare nei reparti di degenza l’opera volontaria dei soci
  • trovare i mezzi per lo svolgimento di attività ludiche , ricreative
  • sensibilizzare gli Enti Pubblici, le ASL, i mezzi di informazione ai problemi ed alle necessità del bambino ospedalizzato
  • favorire il rapporto tra ente ospedaliero e bambino ospedalizzato
  • promuovere la conoscenza e l’applicazione della carta dei diritti del bambino in ospedale

ATTIVITA’ AMBULATORIALE

In occasione del primo accesso all’Ambulatorio Pediatrico viene compilata una cartella clinica con raccolta di notizie anamnestiche, esame obiettivo, descrizione della patologia specifica. La cartella, al termine della visita, verrà riposta nell’apposito schedario disponibile per eventuali successive visite e/o controlli.
E’ possibile richiedere prestazioni specialistiche supplementari compilando le opportune richieste su ricettario regionale.
Al termine della visita viene rilasciata copia cartacea della visita effettuata con le eventuali prescrizioni terapeutiche.
Qualora il Pediatra di Libera Scelta alla visita clinica ed agli esami effettuati ritenga opportuno il ricovero ospedaliero, invierà il Paziente al Pronto Soccorso Pediatrico con richiesta di ricovero.

AMBULATORI

Pediatria Specialistica
Si effettuano visite ai Pazienti da 0 a 18 anni di età con patologie non riconducibili ai successivi Ambulatori e per controlli post-dimissione.

Allergologia e Immunologia Clinica

  • prevenzione, diagnosi, terapia e follow-up delle malattie allergiche del bambino e dell’adolescente
  • valutazione pazienti con infezioni respiratorie ricorrenti
  • valutazione pazienti con sospetta immunodeficienza ( esami diagnostici di I° livello)
  • valutazione del bambino con sospetta malattia reumatologica

L’Ambulatorio offre un servizio completo per la prevenzione dei disturbi allergici provocati da alimenti e allergeni inalanti:

  • rinite e congiuntivite
  • asma bronchiale e bronchite asmatiforme
  • tosse ricorrente e cronica
  • dermatite atopica e orticaria
  • anafilassi
  • allergia alimentare

Prestazioni diagnostiche eseguite:

  • TEST CUTANEI (Prick test, Prick by- prick) per allergeni alimentari ed inalanti
  • PATCH TEST (in collaborazione con lo Specialista allergologo dell’adulto)
  • TEST DI SCATENAMENTO O REINTRODUZIONE DI ALIMENTI (in regime di ospedalizzazione diurna)
  • TEST PER ORTICARIA FISICA
  • RICERCA IgE TOTALI E SPECIFICHE IN VITRO
  • PROVE SPIROMETRICHE BASALI E DOPO BRONCODILATAZIONE
  • SPIROMETRIA DA SFORZO
  • PROVE DI FUNZIONALITÀ RESPIRATORIA in bambini non collaboranti con metodica RINT
  • TERAPIA IPOSENSIBILIZZANTE PER ALLERGENI INALANTI
  • ESECUZIONE DI VACCINAZIONI OBBLIGATORIE O RACCOMANDATE in pazienti a rischio di reazioni allergiche (in collaborazione con il servizio vaccinale ASL)
  • FORMULAZIONE DI PROGRAMMI DI PREVENZIONE per allergie ad alimenti, acari, pollini e punture di insetto
  • FORMULAZIONE DIETE DI ESCLUSIONE (in collaborazione con la Specialista dietista)
  • TEST DEL SUDORE

Cardiologia pediatrica
Valutazione periodica e controllo clinico di Pazienti in terapia medica per:

  • cardiopatie congenite (pre e post-intervento)
  • disturbi del ritmo cardiaco.

Controllo inoltre di pazienti con cardiopatie emodinamicamente significative:

  • valutazione crescita staturo-ponderale e consigli dietetici,
  • controlli ecocardiografici effettuati in collaborazione con la U.O. di Cardiologia.

Chirurgia pediatrica
Accedono in questo ambulatorio Pazienti con qualsivoglia patologia di interesse chirurgico direttamente inviati dai Reparti di Pediatria o Nido o dal proprio Curante

E’ garantita la presenza di un Consulente Chirurgo pediatra.

Diabetologia
Inserito nell’U.O. semplice di Diabetologia (vedi da pag. 141), l’Ambulatorio di Diabetologia Pediatrica si occupa della diagnosi e cura del Diabete ad esordio infantile, garantendo l'inquadramento diagnostico sia della condizione di malattia in atto che in condizioni di rischio di malattia con lo screening dei soggetti con iperglicemia di riscontro occasionale o con storia familiare di diabete.
L'attività assistenziale è svolta prevalentemente in regime ambulatoriale o in Day Service, limitando la necessità di ricovero ordinario alla durata strettamente indispensabile per l'addestramento necessario all'avvio della gestione domiciliare della patologia nei soggetti con diabete all'esordio clinico.
Per favorire il mantenimento di un controllo ottimale della condizione diabetica ricercando la migliore qualità di vita possibile e garantendo normale sviluppo psicofisico, con l'obiettivo della prevenzione delle complicanze acute e croniche, l’Ambulatorio garantisce:

  • presa in carico del Paziente all'esordio fin dall'ingresso in Ospedale,
  • metodologia di lavoro in equipe, con il concorso delle diverse professionalità,
  • esecuzione diretta in Ambulatorio degli esami necessari (glicemia ed emoglobina glicata),
  • applicazione, addestramento ed assistenza nell'impiego del microinfusore per la terapia insulinica,
  • screening per malattie autoimmuni associate a diabete (tiroidite, celiachia, ecc.),
  • colloqui individuali di educazione all'autocontrollo e autogestione con partecipazione della famiglia,
  • partecipazione degli Specialisti al campo scuola annuale per bambini/ragazzi.

Dietologia
Esame della storia alimentare e nutrizionale del bambino, esame dello stato nutrizionale attuale e dei problemi di alimentazione specifici o secondari ad altre patologie.
E’ prevista l’impostazione di un programma personalizzato con un regime alimentare corretto alle esigenze nutrizionali di ogni età.

Ematologia

  • diagnostica e follow-up del bambino con problematiche ematologiche;
  • valutazione, diagnosi e terapia di un’ampia varietà di patologie ematologiche pediatriche tra cui:
    - anemie carenziali,
    - iporigenerative,
    - emoglobinopatie,
    - piastrinopenie,
    - vasculiti,
    - coagulopatie acquisite,
    - patologie a carico degli organi linfatici di natura non tumorale,
    - malattie infettive e parassitarie ad espressione e diagnosi ematologica;
  • la diagnostica di primo livello delle immunodeficienze congenite, delle malattie emolinfoproliferative pediatriche e delle coagulopatie congenite.

Endocrinologia
Diagnostica e follow-up di Pazienti che richiedono competenza specifica ed attività specialistica nel settore dell'endocrinologia pediatrica (patologie tiroidee, ipotalamo ipofisarie, surrenaliche, dell'accrescimento somatico e della pubertà, obesità e problematiche legate alla crescita).

Gastroenterologia
Viene garantito l’approccio diagnostico e clinico-terapeutico per tutte le malattie gastrointestinali ed epatologiche. In particolare:

  • reflusso gastro-esofageo,
  • gastrite,
  • vomito,
  • malattia peptica,
  • infezione da helicobacter pylori,
  • diarrea cronica,
  • malattie infiammatorie croniche intestinali,
  • malattia celiaca,
  • disturbi funzionali dell'intestino,
  • stipsi,
  • sindrome dell'intestino irritabile,
  • ipertransaminasemia,
  • epatiti croniche,
  • colestasi,
  • pancreatiti,
  • malassorbimento.

L’Ambulatorio gastroenterologico garantisce anche l’approfondimento diagnostico strumentale con:

  • endoscopia digestiva,
  • pHmetria/24 ore,
  • breath test

Le indagini vengono effettuate in collaborazione con U.O. di Gastroenterologia, Servizio di Endoscopia Digestiva.

Infettivologia
Diagnosi, trattamento e monitoraggio delle infezioni congenite e acquisite del neonato e nel lattante.
Follow-up clinico e sierologico del bambino nato da madre con infezione in gravidanza. In particolare vengono seguiti secondo scadenze prefissate i figli di madre con:

  • Infezione da Toxoplasma Gondii
  • Infezione da CMV
  • Infezione da Treponema Pallidum
  • Infezione da HCV

Neuropediatria
Diagnosi, terapia e follow-up di:

  • Epilessie
  • Disturbi del movimento (tics, coree, distonie)
  • Malattie demielinizzanti e neuromuscolari
  • Patologia traumatica del Sistema nervoso centrale e periferico
  • Cefalee

Collegamento con la U.O.s. di Neurofisiopatologia (vedi da pag 146) per effettuare indagini strumentali quali:

  • elettroencefalografia,
  • poligrafia sonno-veglia,
  • potenziali evocati acustici, visivi e somatosensoriali,
  • elettromiografia.

Neuropsichiatria
Esame neuroevolutivo per la diagnosi e prognosi delle affezioni dello sviluppo psicomotorio.
Indicazioni di accudimento abilitativo per la promozione dello sviluppo psicomotorio.

Oculistica pediatrica
Prevenzione, diagnosi e cura delle patologie oculari congenite, malformative, degenerative e traumatiche in età pediatrica nonché valutazione dei difetti visivi ed eventuale loro correzione, in collaborazione con la U.O. di Oculistica (vedi da pag 95).

Otoemissioni
Esecuzione dei test di funzionalità uditiva con la tecnica delle otoemissioni e dei potenziali evocati acustici automatici al fine di escludere deficit uditivi che potrebbero interferire con la normale acqusizione del linguaggio.

Ultrasonografia

  • Ecografie alle anche: screening ecografico tra il secondo e terzo mese a tutti i nati nel nostro Ospedale e a esterni che richiedano questo servizio;
  • Ecografie renali:
    - follow-up di tutte le alterazioni renali segnalate in ecografie effettuate in epoca fetale
    - follow-up di malattie o patologie renali inviate direttamente dal Reparto di pediatria o dal curante
  • Ecografie cerebrali:
    - follow-up dei neonati prematuri
    - follow-up di tutte le patologie che richiedono un esame ecografico del cervello ( ipotono, ipertono, sofferenze neonatali, macrocefalie, microcefalie, segnalazioni ostetriche di alterazioni cerebrali osservate in epoca fetale)
    - indagine richiesta dal curante

Uronefrologia
Diagnosi, terapia e follow-up delle malattie uronefrologiche del bambino e dell’adolescente:

  • malattie renali interessanti il glomerulo
  • malattie renali interessanti il tubulo
  • malattie renali con riduzione della funzione
  • malattie delle vie urinarie (reflusso vescico-ureterale, stenosi del giunto pielo-ureterale, dilatazioni delle vie urinarie, disturbi dell’uretere, disturbi minzionali e vescica neurogena, urolitiasi e nefrocalcinosi)

Si eseguono:

  • Consulenze collaborative con Centri di riferimento per l’esecuzione di esami stumentali non erogati nel nostro Ospedale
  • Consulenza collaborative interne con Specialista chirurgo pediatra per le patologie di interesse chirurgico
  • Follow-up ecografico.

Sindromologia
Valutazione di bambini con possibile sindrome malformativa (tratti somatici peculiari, ritardo psicomotorio, familiarità per sindrome malformativa, etc.), per inquadramento diagnostico.
Follow-up di bambini con sindrome malformativa già diagnosticata tramite valutazione ambulatoriale (sindrome di Dawn, sindrome di Prader Willi, sindrome di Cornelia De Lange, sindrome di Williams, acondroplasie).

Fondazione

Banner

Prenotazioni SSN

Banner

CRS Lombardia

Banner
Banner

Al fine di migliorare la navigazione del sito, utilizziamo i cookie per ricordare i dettagli, garantire un accesso sicuro e raccogliere statistiche per l’ottimizzazione delle funzionalità del sito. Per maggiori informazioni su come gestire i cookie, guarda la nostra cookie policy.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information